Developed in conjunction with Ext-Joom.com

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ D'USO
DELL'AUTORIMESSA DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI ARVIER,
SITA IN VIA SAINT-ANTOINE.

Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n° 12 del 26/04/2012

Art. 1
1. Il presente regolamento disciplina le modalità d’uso dell’autorimessa di proprietà del Comune di Arvier, sita in via Saint-Antoine.
2. L’attività di parcheggio è svolta secondo le norme del presente regolamento, al quale gli utenti dovranno attenersi.

Art. 2
1. Sono ammessi al parcheggio solo gli autoveicoli aventi un’altezza inferiore a m. 2,20.
2. Sono esclusi dal parcheggio gli autoveicoli funzionanti a gas (G.P.L.) anche se dotati di sistema di propulsore alternativo.
3. Sono esclusi dal parcheggio motoveicoli, ciclomotori, rimorchi, caravan, autocaravan, macchine operatrici, macchine agricole e loro appendici.

Art. 3
1. L’autorimessa potrà restare chiusa in caso di assoluta necessità per lavori o per causa di forza maggiore.
2. In caso di chiusura per lavori verrà data preventiva comunicazione a mezzo di avvisi ed il Comune declina ogni responsabilità per i veicoli lasciati nel parcheggio, riservandosi la possibilità della rimozione forzata, senza obbligo di rimborso da parte del Comune delle somme versate.

Art. 4
1. Agli utenti è vietato:
. sostare nell’autorimessa con il motore acceso oltre il tempo strettamente necessario e suonare senza necessità il clacson;
. ostacolare in qualsiasi modo il movimento ed il funzionamento dei servizi;
. fumare, accendere fuochi ed utilizzare fuoco nell’autorimessa;
. scaricare e depositare oggetti o materiali di qualsiasi specie;
. portare e depositare nell’autorimessa sostanze infiammabili ed esplosive o comunque pericolose;
. effettuare rifornimento di carburante, eseguire riparazioni, cambiare l’olio, lavare i veicoli, caricare le batterie, scaricare l’acqua di raffreddamento e versare liquidi di qualsiasi natura;
. scaricare sul pavimento ogni materiale che possa sporcare o danneggiare l’autorimessa;
. usare i fari abbaglianti all’interno del parcheggio;
. sostare con l’automezzo lungo le corsie di scorrimento, parcheggiare davanti alle uscite di sicurezza e comunque intralciare la circolazione;
. parcheggiare veicoli affetti da perdite o da altri difetti suscettibili di arrecare danno all’autorimessa o imbrattare il pavimento;
. parcheggiare veicoli sprovvisti di targa regolamentare o sostitutiva autorizzata;
. parcheggiare a fianco del veicolo motocicli o velocipedi;
. accedere con catene da neve.

Art. 5
1. Gli utenti sono tenuti a:
. seguire il senso di circolazione indicato nella segnaletica e tenere velocità non superiore al passo d’uomo;
. ricoverare il veicolo nei posti indicati dalla segnaletica;
. bloccare il veicolo, chiuderlo a chiave ed uscire dall’autorimessa;
. utilizzare l’area di parcheggio e le relative attrezzature con attenzione ed accuratezza;
. custodire con cura il dispositivo di accesso, restando responsabili di ogni dannosa conseguenza che potesse risultare dalla sua perdita, sottrazione o dall’uso abusivo dello stesso.

Art. 6
1. Il posteggio del veicolo sarà effettuato direttamente dall’utente.
2. Allo scopo di evitare danni alle vetture vicine, le manovre di accesso ai posti dovranno essere eseguite con cautela.

Art. 7
1. In caso di incidente gli utenti dovranno darne comunicazione immediata al Comune e non potranno rimuovere i veicoli coinvolti prima della constatazione dell’evento dannoso da parte delle autorità competenti e delle altre parti coinvolte.

Art. 8
1. In caso di danni ai veicoli dovuti ad urti, collisioni, incidenti o investimenti dagli utenti all’interno dell’autorimessa, il diritto al risarcimento del danno sarà esercitato dal danneggiato nei confronti del soggetto che lo ha causato, restando esclusa ogni responsabilità a carico del Comune.

Art. 9
1. L’utilizzo degli spazi per la sosta è libero o a tariffa su base oraria.
2. La sosta è libera dalle ore 6.00 alle ore 20.00.
3. Il pagamento per la sosta è dovuto dalle ore 20.00 alle ore 6.00.

Art. 10
1. L’utilizzo dell’autorimessa potrà avvenire anche per abbonamento.
2. L’abbonamento potrà essere annuale o relativo a 30 ingressi da usufruire nel bimestre.
3. Il corrispettivo per i 30 ingressi dovrà essere corrisposto in via anticipata.
4. Per gli abbonamenti annuali il pagamento potrà essere effettuato in due rate semestrali.
5. In ogni caso non sono ammessi rimborsi per il mancato utilizzo.

Art. 11
1. Le tariffe sono stabilite dal Consiglio comunale.

Art. 12
1. Con l’utilizzo dell’autorimessa l’utente accetta integralmente tutte le condizioni stabilite nel presente regolamento senza obbligo o responsabilità di custodia da parte del Comune.
2. Il Comune declina ogni responsabilità per danneggiamenti, furti e incendi che dovessero verificarsi all’interno dell’autorimessa che non è custodita, seppur dotata di impianto di videosorveglianza.
3. I danni arrecati per l’uso non corretto della struttura saranno posti a carico del soggetto inottemperante a norma dell’art. 2043 del Codice civile.

Art. 13
1. I trasgressori delle norme del presente regolamento saranno sanzionati ai sensi del D.Lgs 30/04/1992, n. 285 (Codice della strada) o, se non contemplate nello stesso, con una sanzione da un minimo di Euro 50,00 ad un massimo di Euro 500,00.
2. Il Comune, in caso di violazione di norme del presente regolamento che comportino situazioni di pericolo o di intralcio alla circolazione oppure che contrastino con il normale uso dell’autorimessa, compreso il caso di sosta oltre la scadenza dell’abbonamento, potrà provvedere ad asportare il veicolo ed a collocarlo altrove, anche all’aperto ed in luogo non custodito, senza alcuna responsabilità anche per gli eventuali danni che dovessero verificarsi durante il trasporto.

Art. 14
1. Copia del presente regolamento, unitamente alle tariffe per la sosta, agli orari e all’indicazione di un recapito telefonico da contattare in caso di emergenza, sarà affissa all’entrata dell’autorimessa.

Notizie

Arvier Stemma                      Proloco Arvier nuovo

P

Da Venerdì 12 a Domenica 14 Gennaio, 3 giorni di festa per il Santo Patrono!!

Scarica: IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

Scarica: LOCANDINA PIECE THEATRALE

Prenotazioni per il PRANZO DEL PATRON entro il 9 gennaio

Scarica: IL MENU


comunit unite gp

COMUNICATO STAMPA

– Grand Paradis: la beffa maggiore è per gli utenti del casello Aosta-Ovest che si recano alla scoperta del territorio del Gran Paradiso e del suo Parco Nazionale –

L'anno nuovo è appena cominciato e nei Comuni del Gran Paradiso iniziano a fioccare i reclami da parte di turisti e residenti per il caro autostrade.
Da qualche tempo, i Comuni facenti capo all'Unité des Communes Grand Paradis stanno valutando un’azione per l’annosa questione che danneggia le proprie località, ovvero il pagamento dell'intera tratta autostradale sino a Courmayeur anche per coloro che, oltrepassato il casello Aosta-Est, lasciano l'autostrada all'altezza di Aymavilles all'uscita Aosta-Ovest.
Nei giorni scorsi, la questione è stata ampiamente discussa in seno alla Giunta dell’Unité, dove i Sindaci, in modo unanime, hanno decretato l'assurdità della situazione, particolarmente beffarda per gli utenti in uscita su Aosta-Ovest, poiché, se non dotati di Telepass, anche percorrendo i soli 10 km che separano Aosta-Est da Aosta-Ovest, questi pagano l’intera tratta sino a Courmayeur. Questo sfavorisce i residenti che lavorano fuori valle (e non possono aderire agli sconti per le tratte fisse) e tutti coloro che utilizzano l’autostrada per andare in Piemonte o in bassa valle, anche per il rifornimento di merci. Ma il danno maggiore è verso i turisti e in particolare verso gli stranieri che scelgono la Valle d'Aosta per visitare il territorio del Gran Paradiso e il suo Parco Nazionale, che, ovviamente, non sono dotati di Telepass.
La situazione è veramente assurda se si considera che ad Aosta-Ovest esiste un casello (diversa la situazione a Morgex!) ma non vi è uno stallo preposto affinché coloro che non sono dotati di Telepass possano pagare il giusto pedaggio. Molti turisti dicono candidamente che è molto più conveniente scegliere altre località delle Alpi, piuttosto che venire in Valle d’Aosta e dover pagare il salasso della A5, con la beffa aggiuntiva dell'uscita su Aosta-Ovest per la quale si paga il pedaggio per la tratta non percorsa fino a Courmayeur.
L'auspicio è che si possa aprire al più presto un tavolo di discussione con RAV e Regione poiché la situazione, soprattutto con i nuovi aumenti, per i Comuni dell’area Grand Paradis non è più sostenibile.

I Sindaci dei Comuni
dell’Unité des communes valdôtaines Grand-Paradis
Mauro Lucianaz
Romana Lyabel
Loredana Petey
Franco Allera
Vittorio Anglesio
Corrado Oreiller
Laura Cossard
Davide Sapinet
Paolo Lavy
Massimo Pepellin
Riccardo Moret
Giuseppe Dupont
Bruno Jocallaz


Benessere Sociale in Valle d'Aosta

Da qualche mese è attivo il "Portale del benessere sociale in Valle d'Aosta", strumento informativo rivolto a tutti i cittadini, che fornisce la mappa dei servizi erogati sul territorio regionale e le informazioni necessarie per accedervi.


112evidenza

Da martedì 11 aprile 2017 é attivo sull’intero territorio regionale il nuovo Numero Unico Europeo dell’Emergenza, 112.
Il Numero Unico Emergenza 112 risponde a tutte le chiamate di emergenza e garantisce un’unica “prima risposta” a tutte le chiamate di soccorso.

Leggi tutto: 112 Numero Unico Europeo dell’Emergenza