Developed in conjunction with Ext-Joom.com

RegioneVDA

LINEE GUIDA PER LA CORRETTA GESTIONE DEGLI
ABBRUCIAMENTI AGRICOLI

L’abbruciamento dei residui vegetali è considerato da molti una pratica agricola ordinaria, finalizzata non solo a ripulire il terreno, ma anche alla mineralizzazione degli elementi contenuti nei residui organici, alla concimazione dei terreni coltivati ed al controllo delle fonti di inoculo e propagazione delle fitopatie in grado di colpire le colture agrarie.

Ma la combustione non controllata di residui agricoli produce sostanze inquinanti con impatti a scala globale, regionale e locale sulla qualità dell’aria, la salute umana ed il clima.

Lo scopo principale delle linee guida è quello di fornire uno strumento di supporto prima dell’inizio del periodo autunnale/invernale, in cui abitualmente vengono effettuate la pulizia di prati e orti e le potature delle piante, al fine della corretta gestione di una pratica agricola largamente diffusa.

pdf icon Scarica le LINEE GUIDA

IN SINTESI

L’abbruciamento rappresenta sempre una fonte di emissioni inquinanti in atmosfera, che può disturbare i vicini e avere effetti sulla salute e sull’ambiente. E’ quindi fortemente consigliato in tutti i casi in cui è possibile gestire i residui agricoli attraverso il compostaggio o il conferimento nei centri di raccolta. Se non vi è altra possibilità l’abbruciamento dei residui agricoli è consentito nel rispetto di alcune condizioni e limiti previsti dalle norme nazionali, regionali e comunali.

Quando è possibile bruciare residui vegetali: (devono essere soddisfatte tutte le seguenti condizioni)

  • solo sul luogo di produzione;
  • solo su fondo agricolo (terreni agricoli);
  • solo se il sottoprodotti vengono utilizzati sul luogo di produzione come ammendanti/concimanti del terreno. Cioè le ceneri rimanenti devono essere sparse sul terreno di produzione;
  • in quantità giornaliere non superiori a 3 metri steri (vuoto per pieno) per ogni ettaro di terreno;
  • a distanza superiore ai 50 m da boschi, da incolti o terreni con vegetazione secca;
  • in mancanza di regolamenti comunali/regionali, ad una distanza superiore ai 100 metri dalle case, dagli edifici, dai boschi, dalle piantagioni, dalle siepi, dai mucchi di biada, di paglia, di fieno, di foraggio e da qualsiasi altro deposito di materia infiammabile o combustibile;
  • non arrechi molestia ai vicini;
  • purché non sia un pericolo per la salute umana.

Quando è vietata ogni attività di abbruciamento dei materiali vegetali: (é sufficiente una sola di queste condizioni affinché sia VIETATO)

  • eseguita fuori dal luogo di produzione;
  • su giardini di pertinenza dell’abitazione (es. potatura siepi, fogliame…), o con destinazione diversa da quella agricola;
  • per una finalità diversa dal reimpiego dei materiali come sostanze concimanti o ammendanti;
  • in quantità giornaliera superiore a 3 metri steri (vuoto per pieno) per ogni ettaro di terreno;
  • a distanza inferiore ai 50m da boschi, da incolti o terreni con vegetazione secca;
  • nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarati dalla Regione;
  • in mancanza di regolamenti comunali/regionali, ad una distanza minore di cento metri dalle case, dagli edifici, dai boschi, dalle piantagioni, dalle siepi, dai mucchi di biada, di paglia, di fieno, di foraggio e da qualsiasi altro deposito di materia infiammabile o combustibile;
  • se disturba il vicinato oltre il normale limite di tollerabilità;
  • se esistono prescrizioni per superamenti dei limiti della qualità dell’aria;
  • se esistono ordinanze per elevato rischio incendio (siccità o forte caldo o vento).

 

Notizie
 
stemma arvier

AVVISO

Si comunica che per problemi informatici legati alla trasmissione dei flussi ordinativi OIL inviati da questa Amministrazione, ma non ricevuti dalla Tesoreria, alcune fatture risultano essere non state liquidate.

Spiacenti per il disguido, non dovuto a nostre inadempienze, ma sostanzialmente da carenze e limiti della piattaforma Siope+ dove gli ordinativi transitano, l’ufficio ragioneria è a disposizione presso il comune di Avise (0165/91113) e sta provvedendo alla regolarizzazione delle registrazioni per effettuare i pagamenti nel più breve tempo possibile.


 

RegioneVDA

LINEE GUIDA PER LA CORRETTA GESTIONE DEGLI
ABBRUCIAMENTI AGRICOLI

L’abbruciamento dei residui vegetali è considerato da molti una pratica agricola ordinaria, finalizzata non solo a ripulire il terreno, ma anche alla mineralizzazione degli elementi contenuti nei residui organici, alla concimazione dei terreni coltivati ed al controllo delle fonti di inoculo e propagazione delle fitopatie in grado di colpire le colture agrarie.

Ma la combustione non controllata di residui agricoli produce sostanze inquinanti con impatti a scala globale, regionale e locale sulla qualità dell’aria, la salute umana ed il clima.

Lo scopo principale delle linee guida è quello di fornire uno strumento di supporto prima dell’inizio del periodo autunnale/invernale, in cui abitualmente vengono effettuate la pulizia di prati e orti e le potature delle piante, al fine della corretta gestione di una pratica agricola largamente diffusa.

pdf icon Scarica le LINEE GUIDA

Leggi tutto: Linee guida abbruciamenti residui agricoli

Logo IAR Institut Agricole Régional Aoste Vallée d'Aoste

AVVISO D’ASTA AI SENSI DELL’ART. 73, LETT.C) DEL R.D. 827/1924 PER L’ALIENAZIONE DI BENI DI PROPRIETÀ DELLA FONDAZIONE SITI NEL COMUNE DI ARVIER, LOCALITÀ LEVEROGNE.

RICHIAMATA la delibera del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Institut Agricole Régional del 11 ottobre 2019, con la quale si approvava la vendita di beni di proprietà dell’Istituto stesso e siti nel Comune di Arvier in Località Leverogne;

VALUTATA la relazione di stima relativa agli immobili oggetto di alienazione redatta dal Geometra FRANCISCO Pietro;

RENDE NOTO

che in esecuzione della deliberazione sopra richiamata viene disposta l’alienazione tramite incanto per mezzo di offerte segrete da confrontarsi con il prezzo indicato nel successivo articolo 3), dei beni di proprietà della Fondazione (unità immobiliari (articolo 1) e terreni (articolo 2)) siti nel Comune di Arvier, in località Leverogne, in appresso descritti.

(omissis)

pdf Scarica l'avviso

pdf Scarica l'istanza di partecipazione e dichiarazione di offerta di acquisto

Termine per le offerte: ore 12:00 del giorno 03 febbraio 2020.

 


CORSOMUSICA2019

INIZIO CORSO
23 GENNAIO 2020

Iscrizioni entro il 20 gennaio 2020

Leggi tutto: Corso di Musica 2019

inglese20

 

I corsi verranno attivati con un minimo di 8 iscritti e un massimo di 20 e la quota verrà definita al termine delle iscrizioni che  termineranno  lunedì  2  dicembre 2019  per il corso Base e  lunedì 24 febbraio  2020  per il corso Intermedio..

Per informazioni e iscrizioni chiamare la biblioteca 0165/99279 (martedì e giovedì 14.30-18 e venerdì 9-12)

Scarica: LA LOCANDINA


Se mi ami1